“inventare il futuro è il miglior modo di prevederlo”

FARE: COSA SIGNIFICA PER NOI


Il nostro obiettivo è di costruire dal basso una economia sana ed anche solidale in cui:

1°) la sostenibilità economica ed il perseguimento di utili dell’impresa non contrastino con l’eticità, con il rispetto dell’ambiente e dei diritti di chi lavora.
2°) la qualità del processo e del prodotto sia più importante della quantità.
3°) si contribuisca a creare una società dove le persone possano ritrovare il tempo per incontrarsi ed instaurare con il prossimo rapporti più umani.


“FARE” una economia e una impresa che sanno creare “bene comune” possibilmente secondo uno standard di Valore Sociale.

“FARE” per noi racchiude cinque parole chiave:


COMUNITA'


RELAZIONI


RECIPROCITA'


LEGALITA'


EVOLUZIONE


Una utopia che con noi è divenuta realtà.

Angeli del Fare - Industria Culturale, Creativa e Sviluppo a.s.s.l

Un potenziale certo su cui investire

BENE COMUNE

Nello specifico parliamo ora di bene comune parlando dei beni culturali.
Beni culturali materiali ed immateriali con riferimento alla definizione dell’Unesco (Parigi 1970).
Tutti i beni che sono designati da ogni stato come importanti per l’archeologia, la preistoria, l’arte, la scienza, che sono il prodotto della cultura del genere umano.

Nel nostro specifico possiamo parlare di beni culturali:

Materiali: cioè quei beni mobili ed immobili di grande importanza per il patrimonio culturale dei popoli.

Immateriali: prassi, le rappresentazioni, le espressioni, le conoscenze, il know-how come pure gli strumenti e gli oggetti , i manufatti, e gli spazi culturali associati agli stessi – che la comunità, i gruppi, ed in alcuni casi gli individui, riconoscono in quanto parte del loro patrimonio culturale.

Questo patrimonio culturale immateriale trasmesso di generazione in generazione è costantemente ricreato dai gruppi in risposta al loro ambiente ed alla loro interazione con la natura e alla loro storia e dà loro un senso di identità e di continuità promuovendo in tal modo il rispetto per la diversità culturale e la creatività umana.


La nostra industria culturale e creativa per lo sviluppo.
E’ un nuovo modo di vedere le fabbriche che si stanno trasformando e progressivamente potranno essere sostituite da comunità creative, la cui materia prima è la capacità di immaginare ed intuire, creando ed innovando con coraggio. Sappiamo con certezza che i nostri futuri consumatori cercano “esperienze” nuove ed arricchimenti immateriali sensibili. I contenuti della nostra industria già hanno un ruolo particolare di sviluppo nella società dell’informazione con una forza economica e sociale. Il concorso esclusivo ed importantissimo dell’istruzione e della cultura apporterà sicure competenze per i cittadini ipotizzando con una quasi certezza un futuro più immaginativo.
Il nostro ambiente locale e regionale rappresenta concretamente una sicura pedana di lancio nell’intensificare gli scambi e la mobilità anche in campo mondiale: con ripercussioni rapide in tutta la catena del valore rappresentata dal patrimonio e dai beni culturali.


Il valore della nostra Industria Culturale e Creativa con lo Sviluppo.
Quanto valgono i nostri monumenti, una pinacoteca, una fontana, una cappella votiva, una villa del ‘700, una chiesa, ecc. : ad essi non possiamo sicuramente assegnare un valore se con una parola “inestimabile”: perché è tantissimo di valore che non si può quantizzare. Questo valore deve essere quindi opportunamente valorizzato (con valore aggiunto), custodito, protetto e adottato certamente da qualcuno che se ne prende cura nel tempo a venire. Non abbiamo speranza se non cambiando attori a partire dagli attuali “custodi” perché questo valore inestimabile non si perda poco alla volta.


Cambiare significa evolversi ed andare oltre fino ad arrivare ad uno scenario futuro auspicabile.
Questa capacità visionaria ha, insita, una componente di audacia, di coraggio, di propensione ad osare il nuovo, proprio di chi ha la consapevolezza di avere visto appunto uno scenario raggiungibile e migliore. Quindi evoluzione creativa combinando in maniera nuova elementi già esistenti: risorse umane, tecnologie, conoscenze, idee: ascoltando e valorizzando talenti interni. Tutto ciò deve accompagnarsi alla necessità di una formazione continua, un aggiornamento, un’approfondita conoscenza del contesto in cui si opera al fine di poter ipotizzare percorsi innovativi ed auspicare scenari futuri raggiungibili; le fondamenta devono essere solide e basarsi su conoscenze e professionalità in grado di supportare la sfida. Una sfida nel sociale la cui ottica è comunque il miglioramento della qualità di vita delle persone che genera al contempo un effetto migliorativo sulle comunità del territorio: si può quindi ipotizzare di lasciar luogo a forme di vita più agili, più armoniose, più umane.

Noi non chiediamo forza lavoro alle persone, ma che queste sappiano valorizzare soprattutto l’intelligenza, la creatività e la capacità evolutiva.

Angeli del Fare - Industria Culturale, Creativa e Sviluppo a.s.s.l

Un potenziale certo su cui investire

DIFFONDIAMO UNA NUOVA ECONOMIA

“Angeli del Fare” realizza percorsi diffusi e permanenti che rendano possibile un cambiamento di paradigma anche nel campo economico individuando quali valori di riferimento: persone, onesta, giustizia, lavoro, reciprocità, dono, fraternità, bene comune, rispetto.

In una ottica di questa nuova economia siamo certi che possa essere importante realizzare percorsi formativi a partire dalle scuole primarie che educhino alla valorizzazione:

- delle motivazioni intrinseche
- delle relazione interpersonali, della reciprocità, della fraternità
- del bene comune e della gratuità
- di tecniche di apprendimento efficaci e creative unitamente a strumenti che facilitino ulteriore diffusione.
- offrire una formazione indirizzata ad imprenditori, dirigenti e lavoratori ed soprattutto studenti (motori di futuro) che stanno per affrontare il mondo del lavoro che permetta loro di capire cosa significa fare impresa secondo questa “Nuova Economia” nella teoria e nella pratica ed offrire anche riferimenti concreti , metodi e strumenti per divenire un imprenditore o un collaboratore che contribuisce alla creazione di un bene comune.

Angeli del Fare - Industria Culturale, Creativa e Sviluppo a.s.s.l

Un potenziale certo su cui investire

Contact Info

Angeli del Fare (A.S.S.L.)
Via Gen. Arimondi, 14
90143, Palermo, Italy
P: 329 5941053

Vuoi saperne di più? Contattaci al numero 329 5941053
Mauro, Teresa, Federica ed Ernesto ti risponderanno... appena possibile...